Recupero energetico e agronomico degli scarti

(Resp.: SITEIA.PARMA – Università di Parma)

Attività previste:

° Caratterizzazione dei residui ai fini energetici;

° Pirolisi/pirogassificazionedei residui in collaborazione con consulenti industriali;

° Caratterizzazione del biochar, e syngascon analisi chimiche, fisiche, morfologiche secondo metodologie standard ISO e OECD;

° Valutazione usi del biochar, anche non agronomici, e valutazione di fitotossicitào ecotossicitàsu piante e organismi modello;

° Prove di efficacia agronomica del biochar;

° Caratterizzazione del tar e possibile valorizzazione dei composti chimici in esso contenuti.

Output attesi:

° Biocharda applicare in campo quale ammendante del suolo;

° Syngas, gas sintetico da impiegare per la produzione di energia termica ed elettrica;

° Composti chimici di interesse estratti dal tar;

° Protocollo sugli usi del biochar;

° Riduzione dei costi di smaltimento dei residui dell’industria agroalimentare;

° Valorizzazione economica degli residui e dei sottoprodotti dell’industria agroalimentare.