Obiettivi

Nonostante la limitatezza delle risorse del pianeta stia diventando un problema sempre più evidente, circa il 15% di quanto trasformato nell’agroindustria viene restituito in forma di scarti con problemi onerosi di gestione e smaltimento per le aziende. Conformemente ai principi della economia circolare e agli obiettivi promossi dalle Nazioni Unite per uno sviluppo sostenibile (Agenda 2030), queste problematiche possono essere affrontate “valorizzando” questi scarti e trasformandoli in input per nuove filiere industriali: quelle delle bioraffinerie.

Il progetto mira a:

-VALORIZZARE gli scarti nel settore agroalimentare per la produzione di composti chimici e materiali di interesse per settori industriali non food e non feed.

-SVILUPPARE un sistema industriale innovativo in cui la produzione di sottoprodotti e coprodotti da gestire come rifiuti sia ridotta al minimo